“..Salvare e conservare l’aspetto tradizionale dell’architettura e del paesaggio è fare affermazione di autonomia e di libertà. Farlo inconsapevolmente è un segno di robustezza identitaria, farlo consapevolmente è un chiaro segno politico”

Arch. Gilberto Oneto

Se non condividi queste parole, per favore non varcare la soglia del sito!